15 di luglio 2021, alle 18.30, sotto la volta della splendida Sala Bianca del Teatro Sociale è avvenuta la consegna dei Premi FairPlay 2020, in una delle location più prestigiose della nostra città!

(report di Renata Soliani)

prev next

21 novembre 2020 - COMUNICATO STAMPA
Assegnati i Premi Fairplay 2020 del Panathlon Club di Como: ad Alberto Cova alla carriera, a Giovanni Borgonovo al gesto e all’Asd Pallavolo Cabiate per la promozione. Menzione alla promozione per l’Aso Alzate Brianza di calcio. La cerimonia di consegna rinviata alla primavera 2021. "Abbiamo una grande forza - le parole del Presidente Edoardo Ceriani - che ci permette di non fermarci mai. Pure stavolta la conferma. Grazie allo straordinario lavoro dell'apposita Commissione Fairplay, che non finirò mai di ringraziare, Roberta Zanoni e i suoi componenti sono riusciti a portare in fondo anche le assegnazioni di quest'anno disgraziato. Cova, Borgonovo, la Pallavolo Cabiate - insieme alla menzione per i pulcini dell'Aso Alzate - rappresentano, anche questa volta, scelte di altissimo profilo e che danno lustro al nostro club".




Rassegna stampa - ringraziamo:

La Provincia di Como a firma di Daniela Colombo

La Provincia di Como web

Corriere di Como a firma di Massimo Moscardi

Ciao Como  articolo di Marco Romualdi

Lario sport sito web e facebook

Panathlon International web

P.I. Distretto Italia web

Prima Como



Un trofeo mondiale che profuma di lago.

27 ottobre - Il Presidente del Panathlon Club Como Edoardo Ceriani ha ricevuto copia di una lettera di felicitazioni inviata a Giovanni Borgonovo dal Presidente Internazionale Pierre Zappelli per l’ambito riconoscimento attribuitogli dal Comité International pour le Fair Play (CIFP) – di cui il Panathlon è membro -.

Al giovane atleta della Canottieri Cernobbio è stato assegnato il Jacques Rogge World Fair Play Trophy - dal nome del Presidente del C.I.O. che lo volle introdurre -, per il gesto compiuto in occasione del Trofeo Villa d’Este 2019 e segnalato dal Panathlon Club Como.

All’origine della creazione di questa speciale categoria di premio del CIFP, riservata a giovani e giovanissimi, c’è l’idea di voler enfatizzare gesti di lealtà sportiva per sottolineare l’importanza dell’educazione al Fair Play e ai valori dell’Olimpismo.

 

Chiuse le segnalazioni per partecipare all'assegnazione dei Premi Fair Play 2020.



 

“Giornata Panathlon per il Fair Play” - caratteristiche dei premi.

È l’occasione in cui il Panathlon Club Como rende merito a persone che si sono distinte per umiltà, impegno e dedizione ai valori dello sport (“Carriera”), che si sono prodigate nella promozione e diffusione del fair play in ambito educativo motorio-sportivo ("Promozione”) o che abbiano compiuto un gesto particolarmente significativo a costo anche di compromettere la possibilità di vittoria o sminuire il valore del risultato (“Gesto”).

Il nome di un grande panathleta è associato a ciascun Premio conferito.

Per il “Gesto” si ricorda Gabriele Coduri De’ Cartosio, un amico della città, uno sportivo che in gioventù raccolse trionfi vestendo la gloriosa maglia nerostellata della Società Ginnastica Comense 1872 come schermitore e che nascondeva una grande tenerezza umana. La sua scomparsa (1995) ha lasciato in eredità il suo cuore generoso e quello spirito di amicizia, solidarietà, fair play che lo rendevano un vero panathleta.

Il premio alla “Promozione” è associato a Filippo Saladanna (scomparso nel 2002), un signore dello sport che ricoprì incarichi molto importanti, sempre al servizio degli altri. Amava la “sua” pallacanestro e quanti praticano le discipline dei vari sport, di un grandissimo amore. Attraverso il Panathlon sensibilizzò le Istituzioni creando ponti e offrendo progetti che permettessero di operare tra i giovani e a loro favore esaltando la pratica formativa dello sport.

Dal 2017 il premio alla “Carriera” è associato all’indimenticabile Socio Fondatore e Presidente onorario del nostro Club, Antonio Spallino che ci ha lasciato nel mese di settembre dello stesso anno. Atleta, gentiluomo e cittadino esemplare, tutto all’insegna del rigore morale, della competizione onesta, del bel gesto e della stoccata esemplare, ha fatto scuola nel trasmettere il concetto di sport come pedagogia e cultura, come responsabilità, arte, soprattutto con l’esempio.