A lato il MODULO per segnalare  PREMI FAIR PLAY - LE SEGNALAZIONI DEVONO ARRIVARE ENTRO 31 AGOSTO 2019.

La “Giornata internazionale Panathlon per il Fair Play” quest'anno è prevista per sabato 09 novembre 2019 a Villa del Grumello.

È l’occasione in cui il Panathlon Club Como rende merito a persone che si sono distinte per umiltà, impegno e dedizione ai valori dello sport (“Carriera”), che si sono prodigate nella promozione e diffusione del fair play in ambito educativo motorio-sportivo ("Promozione”) o che abbiano compiuto un gesto particolarmente significativo a costo anche di compromettere la possibilità di vittoria o sminuire il valore del risultato (“Gesto”).




“Giornata internazionale Panathlon per il Fair Play” - caratteristiche dei premi.

È l’occasione in cui il Panathlon Club Como rende merito a persone che si sono distinte per umiltà, impegno e dedizione ai valori dello sport (“Carriera”), che si sono prodigate nella promozione e diffusione del fair play in ambito educativo motorio-sportivo ("Promozione”) o che abbiano compiuto un gesto particolarmente significativo a costo anche di compromettere la possibilità di vittoria o sminuire il valore del risultato (“Gesto”).

Il nome di un grande panathleta è associato a ciascun Premio conferito.

Per il “Gesto” si ricorda Gabriele Coduri De’ Cartosio, un amico della città, uno sportivo che in gioventù raccolse trionfi vestendo la gloriosa maglia nerostellata della Società Ginnastica Comense 1872 come schermitore e che nascondeva una grande tenerezza umana. La sua scomparsa (1995) ha lasciato in eredità il suo cuore generoso e quello spirito di amicizia, solidarietà, fair play che lo rendevano un vero panathleta.

Il premio alla “Promozione” è associato a Filippo Saladanna (scomparso nel 2002), un signore dello sport che ricoprì incarichi molto importanti, sempre al servizio degli altri. Amava la “sua” pallacanestro e quanti praticano le discipline dei vari sport, di un grandissimo amore. Attraverso il Panathlon sensibilizzò le Istituzioni creando ponti e offrendo progetti che permettessero di operare tra i giovani e a loro favore esaltando la pratica formativa dello sport.

Dal 2017 il premio alla “Carriera” è associato all’indimenticabile Socio Fondatore e Presidente onorario del nostro Club, Antonio Spallino che ci ha lasciato nel mese di settembre. Atleta, gentiluomo e cittadino esemplare, tutto all’insegna del rigore morale, della competizione onesta, del bel gesto e della stoccata esemplare, ha fatto scuola nel trasmettere il concetto di sport come pedagogia e cultura, come responsabilità, arte, soprattutto con l’esempio.