EVENTI 2019

Link permanente alla pagina dedicata all'archivio:

Link permanente alla pagina dedicata all'evento:


Il Giro d'Italia in città


Prima domenica di giugno. Si svolge dal 2003, quando andò in scena la prima edizione dell’evento "Giornata Nazionale dello Sport" coordinato nelle diverse città italiane dal Coni. Si tratta di una grande manifestazione aperta a tutti che si svolge contemporaneamente sul territorio nazionale con la presenza di molti comuni italiani, ed è rivolta a chi ama e pratica lo sport e alla promozione di numerose discipline sportive. In provincia di Como quest’anno la manifestazione, organizzata dalla delegazione del Coni di Como guidata dalla nostra socia e delegata provinciale Katia Arrighi, ha toccato non solo il capoluogo comasco ma anche la città di Cantù e Oltrona San Mamette.


La brouchure "Aspettando il giro" è scaricabile.

Tra le varie proposte, segnaliamo  i tre Talk show del 9, 14 e 24 maggio che affrontano i temi salute, sport sostenibile, ambiente, innovazione tecnologica, etica e solidarietà con la partecipazione di esperti e testimonial d’eccezione. In particolare quello del 24 maggio dal titolo Etica e solidarietà è  patrocinato dal Panathlon avrà fra i relatori il panathleta Maurizio Monego e il socio Edoardo Ceriani come moderatore.


DA CENTOCANTU' INVITO:   

Il 102° Giro d’Italia tra poco vedrà la partenza da Bologna il prossimo 11 maggio. La quindicesima tappa, dopo il passaggio da Cantù vedrà la conclusione, ricalcando le strade del LOMBARDIA, a Como. In vista di tale evento  Centocantù, in collaborazione con il Comune di Como, ha organizzato una serata di ciclismo LUNEDI 6 MAGGIO ORE 20.45 presso lo YACHT CLUB.    


Presentazione  instant book di Edoardo Ceriani"Nicola Brienza uno di noi"

venerdì 3, ore 21BCC Cantù Sala Zampese


 17 aprile - Alla presenza della socia Katia Arrighi, in veste di Delegato Coni Como, organizzatore dell’evento "sportinrosa" patrocinato anche dal nostro Club, un altro momento didattico  all'Istituto Teresa Ciceri per presentare il Panathlon. Le protagoniste hanno raccontato la loro esperienza sportiva davanti ad una numerosa platea di studenti che hanno assistito con interesse all’incontro moderato dal socio e responsabile dei servizi sportivi del quotidiano La Provincia Edoardo Ceriani. Per il Panathlon Como, assente Renata Soliani per un concomitante impegno, ,  ha parlato la nostra socia Elisa Morosi,  psicologa e psicoterapeuta. «Ho fatto sport, poi ho smesso, ma volevo rimanere agganciata. Così ho iniziato a fare parte del Panathlon che promuove i valori dello sport per evitare episodi spiacevoli che spesso si sentono. Il Panathlon è fatto di persone che decidono di vivere promuovendo il fair play, che ci credono e provano a diffonderlo, cercando anche di essere presenti a fianco delle realtà sportive del territorio». 

07f54657-0273-4f50-b356-e379ddf72e20jpg                       IMG-20190405sport in rosajpg                     molteni -jpg

Al tavolo anche il socio Enzo Molteni (nella foto al microfono), storico presidente della Canottieri Lario, che ha fortemente voluto portare un saluto: "L’ultimo decennio è stato caratterizzato da prestazioni eccezionali delle ragazze.

Il canottaggio femminile si è potenziato dal 2012 con ragazze di personalità, capacità e determinazione. Grande merito va agli allenatori, ma le donne, del resto, non si accontentano, vogliono capire ed andare oltre"


CONVIVIALE DI APRILE - COLLEGATI


DISEGNIAMO LO SPORT - Mostra antologica al Museo Olimpico - Losanna 20 – 31 marzo 2019




7/15 marzo - Mostra "L'emancipazione femminile vista attraverso lo sport"

per sito 2jpg

“Tutto il rosa del mondo” 

Presso la Biblioteca Comunale di Piazzetta Venosto Lucati, il Panathlon Club di Como, in occasione del 65° della sua fondazione (1954 – 2019), ha inaugurato la mostra “L’ emancipazione femminile vista attraverso i Giochi Olimpici” creata da Adriana Balzarini. L’iniziativa, promossa e autorizzata dall’Area 3, è già stata ospite dell’Unione Europea a Bruxelles e del XII Congresso Panamericano del Panathlon International di Recife (Brasile).

La cerimonia di inaugurazione è avvenutala la sera del 7 marzo; a seguire, nella sala delle conferenze della Biblioteca Comunale, è stata illustrata la mostra a cura dell’autrice, affiancata da Jennifer Isacco, Federica Maspero, Micol Cattaneo e Federica Stefanelli. Presente la delegata provinciale CONI Katia Arrighi. La serata è stata condotta dalla giornalista Viviana Dalla Pria.


L’esposizione, aperta al pubblico fino a venerdì 15 marzo (in quella data solo al mattino), negli orari di visita della Biblioteca comunale di Como, ha visto impegnate le allieve della 3 UD del Liceo Scienze Umane del Teresa Ciceri nel ruolo di "guida".  Tale collaborazione è stata resa possibile grazie al Dirigente scolastico Nicola D’Antonio e all’insegnante Maria Pia Roncoroni nel quadro dell’alternanza scuola lavoro.

A corollario della mostra sono stati fissati degli appuntamenti nel giorno della festa della donna, 8 marzo, che hanno visto l’ideatrice della mostra, prof. Adriana Balzarini trattare il tema dell’emancipazione femminile attraverso lo sport all'I.S.I.S di Setificio Paolo Carcano (davanti a 120 alunni e ai loro insegnanti) con la presenza del consigliere Fabio Gatti e di Renata Soliani. A seguire il club, con il Presidente Achille Mojoli, Renata Soliani, Manlio Siani e la campionessa olimpica Micol Cattaneo, ha  presentato la mostra  agli alunni  Liceo Classico Alessandro Volta alla presenza di 180 alunni! 

Durante la settimana sono stati più di 600 gli allievi che hanno visto la mostra, accompagnati dai loro insegnanti e ben 4 gli Istituti superiori della città coinvolti (Liceo Teresa Ciceri, Liceo Volta, I.S.I.S Paolo Carcano, I.T.E.S. Caio Plinio Secondo).

Un sentito ringraziamento al Panathlon International "Distretto Italia - Area 3 Piemonte",  alla ideatrice e ai 15 panathleti comaschi che hanno offerto totale disponibilità.